Giacomelli / Burri.
Fotografia e immaginario materico

Una riflessione sulla condizione umana attraverso la rappresentazione della natura
Le fotografie di Mario Giacomelli entrano in dialogo con le opere grafiche e multi-materiche di Alberto Burri.

Nelle fotografie di Giacomelli delle serie Metamorfosi della Terra, Presa di coscienza sulla natura, Storie di Terra, realizzate tra la fine degli anni ’50 e gli anni ’80, i campi arati, la morfologia del territorio marchigiano, il contrasto tra terra e cielo, si trasformano in un linguaggio di geometrie astratte, che parla del lavoro dell’uomo e del suo rapporto con la natura, dell’effetto dell’inesorabile trascorrere del tempo sulle cose, e della fotografia come strumento di ricerca per dare un senso ed una forma alla complessità della reale.

Nelle grafiche e nelle opere multi materiche di Burri che nel percorso espositivo incontrano le fotografie di Giacomelli, la forza della composizione organizza l’energia della materia.

Le possibilità offerte dalla sperimentazione grafica, seppur esplorate con modalità diverse sul piano tecnico e concettuale, portano i due autori a proporre un’idea di paesaggio dove realtà esteriore ed interiore sono profondamente intrecciate.

 


Sede MAXXI, Roma
Date dal 2 dicembre 2021 al 6 febbraio 2022
Orari da martedì venerdì dalle 11.00 alle 19.00
sabato e domenica dalle 11.00 alle 20.00
Ingresso
Info www.maxxi.art

Foto: © Mario Giacomelli / Senza titolo (1966)
© Alberto Burri / Cretto (1970)